Che cos’è il cashback

Che cos’è il cashback

CONDIVIDI:

Il modo per accumulare denaro facendo shopping (incredibile ma vero)


Negli Stati Uniti, terra di sperimentazione nella fidelizzazione dei clienti, è ormai una pratica consolidata, tanto che ogni gruppo commerciale o portale di e-commerce ha un proprio programma. Al di là dell’oceano, i circuiti di pagamenti elettronici, le banche e anche le grandi catene di supermercati dispongono di un sistema di cashback. Ma il fenomeno sta velocemente prendendo piede anche In Italia dove, al fianco delle “solite” carte fedeltà, sono nati programmi di cashback che tendono a premiare i clienti in maniera differente rispetto a una raccolta a punti. Ne è un esempio Libero Cashback, il nuovo programma che coinvolge centinaia di partner e permette di guadagnare effettuando acquisti online.
Esattamente, però, che cosa significa “cashback” e come funziona?

Che cosa significa cashback
Cashback vuol dire “soldi indietro”,
se tradotto alla lettera. Ecco così spiegato il segreto di tanto successo: di fatto, con il cashback si guadagna facendo acquisti, visto che i negozi (fisici o virtuali) restituiscono ai clienti una parte del denaro speso nello shopping.

Come funziona un programma di cashback
Partecipare a un programma di cashback
è piuttosto facile. Tutto quello che bisogna fare è individuare quello più conveniente in base alle proprie abitudini di spesa e iscriversi. A quel punto basterà continuare a fare acquisti – esattamente come si faceva prima - per essere “ripagati” con denaro in contanti. Quanto? Il guadagno è variabile da negozio a negozio e in base ai prodotti acquistati, ma può diventare anche piuttosto “ghiotto”. Su Libero Cashback, ad esempio, si può arrivare a rimborsi del 30% rispetto a quanto speso sui negozi partner.

Come funziona Libero Cashback
Partecipare a Libero Cashback
è semplice e immediato. Prima di tutto, si deve creare un profilo personale gratuito utilizzando un indirizzo di posta Libero per entrare nel programma. Poi basta esplorare il ricco elenco dei negozi partner, verificando sulle singole schede le condizioni del rimborso, ed entrare sui siti per effettuare direttamente gli acquisti che si avevano in mente. Una volta che le transazioni saranno confermate e visibili nel proprio conto Libero Cashback, l’importo del cashback accumulato sarà depositato sul proprio conto personale. Semplice e automatico, basta ricordarsi di passare sempre da Libero Cashback, inserendo le proprie credenziali, prima di procedere agli acquisti.

Differenze tra cashback e raccolta punti
Il segreto e i vantaggi del cashback sono evidenti: se nella maggior parte dei programmi di fidelizzazione cui siamo abituati in Italia, si devono raccogliere punti grazie ai quali ottenere premi o buoni acquisto da spendere all’interno della stessa catena o dello stesso circuito, con il cashback si guadagnano soldi veri facendo acquisti nei negozi preferiti. Con un ulteriore vantaggio: il rimborso del cashback si aggiunge alle normali promozioni disponibili sugli “shop” (omaggi, sconti, consegne gratuite, ecc) e non le sostituisce.
Una volta raggiunta una soglia determinata - su Libero Cashback è fissata in 30 euro - sarà possibile “riscattare” il denaro, facendoselo accreditare direttamente sul conto corrente. Resistere al richiamo del cashback è impossibile? Non conviene neppure: con poche semplici mosse gli iscritti a Libero Cashback possono diventare degli utenti “VIP e accedere a rimborsi maggiori dei clienti “normali”: ad ogni acquisto i soldi accumulati sul conto personale saranno ancora di più. Non resta che iscriversi e provare.

Compra e risparmia!

Guadagna crediti!

Scelti per te